Quando la depressione ci coglie, anche le cose più semplici e banali possono essere viste come ostacoli insormontabili, anche se moli cercano di essere sempre efficenti.
Questo perchè la società ancora non accetta la depressione come una vera e propria malattia, ma bolla come pigrizia l’incapacità di un depresso di prendersi cura di sè e del suo aspetto, non fermandosi a pensare prima di aprire bocca.
Se ci pensiamo è allucinante, pochè prendersi cura di sè dovrebbe essere un piacere e non un dovere, ma soprattutto perchè dietro a un aspetto poco curato le motivazioni possono essere migliaia.
Fermo restando che ci sono luoghi di lavoro dove è necessario tenere un’aspetto decoroso e piacevole, se non altro per tenersi il suddetto lavoro, giudicare una persona che solo per la sua estetica lo trovo aberrante, per quanto lo veda succedere fin troppo di frequente.
Prendersi cura di sè e del poprio aspetto però può essere anche una coccola, ma soprattutto può diventare un piacevole diversivo dai pensieri angoscianti di chi ha la depressione e, inoltre, può essere anche veloce e poco impegnativo nei giorni in cui non si ha voglia di fare alcunché.
I consigli che seguino vanno sempre e comunque abbinati a una cura per la depressione data da uno specialista del settore, che saprà guidarvi nell’affrontare questa malattia, quindi non sono da vedersi assolutamente come una sorta di cura alternativa.
Purtroppo in depressione la pelle rischia di essere disidratata, questo sia per la forte dose stress data dal disturbo in sè, sia per il fatto che spesso non si avverta la sensazione di sete e fame.
Usare un’app che ci ricordi di bere a intervalli regolari, ma non troppo vicini per non risultare stressante, può essere un buon modo per evitare la disidratazione. Anche lasciare una bottiglia d’acqua nei luoghi in cui stiamo più spesso, può essere d’aiuto.
Inoltre ora che si avvicina l’inverno possiamo unire l’utile al dilettevole con tè e tisane per tutti i gusti.
Lo stress ha un impatto nocivo anche sulla qualità della pelle e sui muscoli facciali, che possono risultare contratti e farci apparire stanchi.
Importante quindi è avere una buona crema adatta al nostro tipo di pelle di facile applicazione o un siero ad assorbimento veloce e magari un detergente o lozione che aiuti a combattere gli inestetismi dati dallo stress.


Truccarsi con la depressione può risultare un’incombenza sgradita, tuttavia uno dei sintomi può essere l’insonnia che può portare a vistose occhiaia, ma con un tocco di correttore il problema può essere risolto se lo si desidera.
Se il trucco è necessario e ci fa stare meglio, ma non ne abbiamo voglia possiamo optare per un look fresco in pochi minuti:
– un fondotinta leggero e luminoso per uniformare l’incarnato


– un correttore per le occhiaia


– un correttore per gli inestetismi (più secco e coprente di quello per le occhiaia)


– un po’ di cipria, ma non troppa, soprattutto se la pelle è fortemente disidratata e presenta molte pellicine


– una matita nera o marrone nella rima superiore dell’occhio per definire lo sguardo con discrezione


– un ombretto in matita o in crema rosa perlato per dare allo sguardo un aspetto risposato, o in alternativa color champagne, se gli occhi risultano troppo rossi e irritati perchè avete pianto.


– un po’ di mascara per aprire l’occhio


– un tocco di blush rosa o pesca per mettere i risalto gli zigomi


– un burrocacao colorato per lenire e proteggere le labbra e dargli un po’ di vivacità


Per quanto i passaggi possano sembrarvi tanti, in realtà in pochissimi minuti avrete un aspetto curato e più riposato.
Il profumo alla lavanda aiuta a rilassarsi, quindi un altro consiglio è quello di spruzzare questa fragranza sul cuscino per avere un effetto benefico prima di addormentarvi.


Potete usare un bagnoschiuma o un docciaschiuma con la stessa fragraza per lavarvi.
A proposito di bagno, i giapponesi ci insegnano che è meglio lavarsi prima di immergersi nella vasca: uso questo metodo da diversi anni e posso garantire che è più gratificante immergersi un acqua che resta pulita e che quindi aiuta a rilassarsi.


Sfruttate i momenti del giorno in cui vi sentite meglio per la routine di bellezza quotidiana, in questo modo non sarà un peso, anzi vi aiuterà a vederla come coccola.
La depressione ci fa lasciare andare, ma lasciarsi andare ci rende più depressi, questo è purtroppo un circolo vizioso per cui scrivo questi consigli che sono quelli che hanno aiutato anche me.
Ricordiamoci però di non forzare troppo la mano, soprattutto per chi soffre di depressione nascosta, impariamo a prenderci in nostro tempo, a farci belli per noi e non per gli altri, ma soprattutto ricordiamoci che passerà e che non è colpa nostra.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *