Love Actually è decisamente il mio film di Natale preferito.
E’ uscito nel 2003, con un ottimo cast, diretto da Richard Curtis e racconta dieci storie con protagonisti molto diversi tra loro, che in qualche modo si intrecciano, mentre una Londra addobbata a festa fa loro da sfondo.
Ma veniamo al motivo che mi ha indotto a porlo al top della mia classifica dei film natalizi: Love Actually parla d’amore, l’amore quello vero e ne parla in tutte le sue forme.
Il film potrebbe sembrare leggero, ma porta un messaggio importante, a volte ricordandocelo in modo simpatico, a volte in maniera drammatica.
Il Natale è amore e ce lo ricorda fin da subito, sostituendo la parola “Love” nella canzone “Love is all around me” (L’amore è tutto intorno a me), con la parola “Christmas”.
Parla dell’amore che ci si rende conto di provare quando dalla sfortuna alla fortuna, ti ricordi di avere una persona che ti è sempre stata accanto e preferisci lei a qualsiasi altra cosa, perchè sai che ci sarà sempre.
Parla dell’amore tenuto nascosto per non ferire i sentimenti di qualcuno a cui tieni, anche a costo di ferire te stesso.
Parla dell’amore che non si ferma quando viene deluso, che oltrepassa le barriere culturali e linguistiche, che sboccia e che ti viene a cercare ovunque tu sia.
Parla dell’amore stanco, che a volte fa cedere alle lusinghe di un cotta passeggera, che ti fa ritornare in te non appena ti accorgi di avere ferito chi invece quell’amore lo merita, chi con quell’amore ci ha costruito una famiglia e ci si dedica.
Parla dell’amore che nasce in maniera inaspettata, che cresce anche se cerchi di fermarlo, per poi cercarlo perchè in fondo sai che non è possibile resistergli.
Parla del’amore che supera il desiderio, l’amore oltre la malattia e l’amore familiare, perchè chiunque ti voglia davvero deve sapere accettare anche questo tipo di sentimento.
Parla dell’amore per chi non c’è più, dell’amore genitoriale vissuto con chi è rimasto, anche senza che ci sia un legame di sangue.
Parla dell’amore giovanile, della sua forza nonostante i drammi che la vita ci pone sulla strada, dell’impegno che ci mette perchè sembra la cosa più importante del mondo.
Parla dell’amore per se stessi, dell’auostima, del non adattarsi per piacere, ma di cercare una persona a cui piaci come sei, anche a costo di attraversare un oceano.
Parla del’amore tenero, impacciato, che supera le paure e infine trionfa.
Ed ecco perchè è il mio film natalizio preferito.
La magia del Natale è tutta intorno a noi, bisogna solo saperla cogliere, come l’amore.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *