Mi sento stanca, spossata, a volte mi chiedo da dove tiro fuori le forze anche per le cose più banali. Lo so che è un sintomo della depressione, ma a volte credo di non farcela a sostenere tutto, a spiegare perchè per un momento mi incupisco prima di tornare a sorridere.
Mi rigiro nel letto anche per un’ora, sognando di essere altrove, in un posto dove tutto ha una soluzione. Poi ritorno alla dura realtà e mi accorgo che finchè non faccio niente, non posso arrivare neanche minimamente vicino a qualcosa che possa definirsi soluzione, che non posso piangermi addosso, per poi ricordarmi che non mi sto piangendo addosso e che questo lo dicono quelli che vogliono aiutare a volte, ma che non hanno le competenze per farlo, quindi comincio a chiedermi fino a che punto certe stupidaggini mi abbiano ferito per arrivare a farmi colpevolizare da sola, per poi ricordare ovviamente che anche il senso di colpa è un sintomo, quindi non mi devo preoccupare.
Difficile non preoccuparsi di preoccuparsi, ma fortunatamente non impossibile, basta tenersi sufficientemente occupati, il problema a questo punto è che si è stanchi, davvero stanchi, talmente stanchi fisicamente e mentalmente che non sai da dove iniziare ed è già tanto se cominci qualcosa.
Quando hai la depressione è così, magari il giorno prima credevi di essere contento che il giorno seguente fossi libero e potessi dedicarlo a quello che volevi e il giorno dopo stai procrastinando ciò che avevi programmato, semplicemente perchè hai bisogno di una pausa da tutto e riposare finalmente. Non ti va di fare niente, tutto è troppo faticoso, o troppo poco interessante e stimolante.
Intanto il tempo scorre e tu sei lì, angosciandoti perchè non stai facendo nulla di produttivo, con sempre meno voglia di fare. Poi finalmente ti sollevi e ti convinci, ma è passato troppo tempo, è troppo tardi. Tardi per chiamare, per le faccende, per uscire. Sì, perchè passano ore a volte. Così fai il minimo di ciò che il tuo fisico biologicamente richiede e cerchi un modo per passare le ore che ti separano dal letto.
Il dramma è che a volte ti addormenti nel mentre e quando arrivi al letto non riesci adaddormentarti subito, quindi puoi andare in paranoia perchè non riescia dormire e domani avresti voluto svegliarti presto per fare quello che non hai fatto oggi e anche per il fatto che oggi non hai combinato niente, un totale e devastante incubo. Accendi la televisione e fai un po’ di zapping per non sentire il rumore dei tuoi pensieri e poi finalmente crolli.
Ora venitemi ancora a parlare di pigrizia…

Categorie: Pensieri

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *